Come scegliere il lavabo del bagno

come scegliere il lavaboIn fase di definizione del progetto di un bagno, la scelta del lavabo è una delle decisioni che richiede più tempo e attenzioni. In passato non era così e gli architetti che hanno una lunga esperienza forse se lo ricordano bene. Fatta eccezione per i progetti più ricercati e articolati e per la piccola fetta di clientela maggiormente sensibile ai temi del design e dell’arredo bagno, fino a un paio di decenni fa il lavabo era visto come un elemento d’arredo “di servizio”, che faceva il suo lavoro senza che bisognasse riservare particolari attenzioni alla sua scelta. Oggi le cose sono cambiate e il merito va in parte alla maggiore consapevolezza dei consumatori, in parte al ruolo di architetti e progettisti e in parte alle innovazioni apportate dalle aziende di arredo bagno.

Se in passato c’era sostanzialmente un solo tipo di lavabo – a colonna e in ceramica – oggi le possibilità di scelta si sono moltiplicate e, di conseguenza, è bene valutare tutte le possibili alternative per scegliere il lavabo migliore per ogni progetto.

La prima scelta da compiere in genere è quella riguardante il materiale del lavabo. Il materiale va scelto in maniera coerente con il resto dell’arredo bagno: se si sono scelti sanitari, vasca o piatto doccia in ceramica è opportuno scegliere un lavabo che sia anch’esso in ceramica. Così come sarebbe opportuno, se si è preferito un materiale sintetico, scegliere una linea di continuità anche per il lavabo. Certo, si può sempre fare una scelta per così dire di rottura e inserire un materiale diverso, come il vetro ad esempio, ma molto dipende dal grado di originalità del progetto a cui stai lavorando.

Scelto il materiale o quantomeno ristretto il campo delle possibilità a un paio di alternative, bisogna scegliere il design del lavabo. E qui le soluzioni sono pressoché infinite. Ascoltando le esigenze dei clienti e studiando con cura l’organizzazione degli spazi, si possono trovare idee d’arredo originali e moderne senza dover ricorrere a chissà quali stranezze. Anche i clienti con i gusti più classici e lineari possono essere piacevolmente stupiti con la scelta di un lavabo di design che porta un tocco di contemporaneità nella stanza da bagno.

Classici, originali, di design:
scopri i lavabi Azzurra Ceramica!

 

Prima di passare alla definizione del progetto, bisogna capire come organizzare lo spazio nel quale sarà inserito il lavabo. Nei bagni di dimensione medio-piccola, è ormai raro scegliere un lavabo classico a colonna. Piuttosto, ci si orienta verso i lavabi da appoggio o verso i lavabi incassati o semi-incassati. Il motivo è facilmente intuibile: un lavabo con scarico a pavimento che poggia su una colonna in ceramica fa perdere molto spazio e, se si vive in un appartamento, è un peccato.

È vero che il lavabo in ceramica a colonna è economico e assicura la massima armoniosità con il resto del bagno, ma è anche vero che non è una scelta ottimale per la gestione degli spazi. Al contrario, i lavabi da appoggio, incassati o semi-incassati permettono di sfruttare ogni centimetro a disposizione, perché il lavabo viene combinato con un mobile e con un piano d’appoggio. In questo modo si possono conservare i prodotti per l’igiene personale, gli asciugamani e i detergenti in modo ordinato e senza dover inserire un pezzo d’arredo aggiuntivo.

C’è anche un non trascurabile vantaggio in termini di pulizia del bagno: nei lavabi a colonna è quasi inevitabile che si accumulino sporco e polvere nella parte a contatto con il muro, dove rimangono le tubature a vista. Poter avere un lavabo posizionato o inserito in un mobile installato a filo muro regala un effetto esteticamente più gradevole e rende più semplici le pulizie quotidiane.

Nei lavabi da appoggio. il catino viene posizionato sulla base preforata, mentre nei lavabi da incasso o da semi-incasso la vasca è inserita con un incastro perfetto o in rilievo rispetto alla base del mobile. La scelta tra queste soluzioni è legata principalmente al gusto estetico del cliente.

Qui torniamo al discorso sui materiali a cui accennavo in apertura: i lavabi da appoggio risultano più versatili perché si può scegliere un catino di qualsiasi materiale, mentre nei lavabi da incasso c’è qualche vincolo in più. Con i lavabi da appoggio e incassati c’è anche una maggiore libertà di scelta in fatto di stili: materiali, colori e design possono essere combinati per rispettare determinati criteri stilistici, meglio di quanto non si riesca a fare con un lavabo tradizionale.

La scelta del lavabo è in sostanza centrale per la buona riuscita del progetto, sia nei casi di un bagno di nuova costruzione sia nei casi di un bagno da ristrutturare. Il lavabo accompagna la vita quotidiana di chi vive in casa da mattina a sera e per questo deve offrire un equilibrio ottimale tra estetica, praticità d’uso e qualità dei materiali.

Guarda le collezioni Azzurra Ceramica:
scopri tutti i tipi di lavabo
disponibili per i tuoi progetti!

 


lavabo bagnoLorenzo Rossini, classe 1977, sposato, 2 figlie. Lavora in Azzurra Ceramica S.p.A. da oltre 15 anni. È l’amministratore delegato della società e il responsabile del marketing e dello sviluppo dei prodotti.

La sua passione è creare prodotti di arredo bagno unici, che abbiano uno stile e un’anima ben riconoscibili.

Negli ultimi anni, grazie anche al suo staff, Lorenzo è riuscito a ideare prodotti innovativi, che sono stati premiati non solo dai clienti ma anche da prestigiose istituzioni di settore. Si possono citare per esempio alcuni riconoscimenti internazionali, come la Menzione d’Onore al Compasso d’oro e il Ceramics Design Award.

In questo blog, Lorenzo condivide la sua esperienza pluriennale nell’arredo bagno. Si tratta di preziose indicazioni su come fare business, consigli di marketing e suggerimenti per trovare nuovi clienti e aumentare il fatturato. Suggerimenti che puoi leggere per esempio anche in questo post, che dà suggerimenti utili su come scegliere il lavabo ideale per il bagno di un’abitazione privata.

Vuoi davvero distinguerti nel mondo dell’arredo bagno e avere più clienti? Allora questo è il blog che devi seguire!